Consigli utili

CONSIGLI UTILI ED INFORMAZIONI SUI 4 ZAMPE

LINK UTILI:

Consigli della Guardia di Finanza per un acquisto consapevole

 

Polizia di Stato: Animali da compagnia - diritti e doveri

ADOZIONE

Hai deciso di adottare un animale, ma sei consapevole della responsabilità che comporta e delle sue necessità?

Ricordato chr gli animali NON SONO REGALI, NON SI POSSONO AMARE SOLO DA NATALE A FERRAGOSTO E SOPRATTUTTO NON SONO GIOCATTOLI!

Gli animali, come gli essere umani, hanno bisogno di rispetto, amore e compagnia.

Se siete assenti da casa la maggior parte del tempo, meglio fare una adozione “di coppia”, eviterete che soffrano di solitudine.

Scegliete un cane od un gatto da strutture quali canili e gattili/oasi feline, potete dare finalmente le attenzioni dovute a chi probabilmente non ne ha ricevute a sufficienza ed alleggerirete il carico di lavoro a chi si occupa di queste creature, spesso in carenza di personale. L’animale scelto vi sarà grato per tutta la vita.

Nella vostra scelta considerate anche l’adozione di un animale adulto, molto spesso danno meno problemi del cucciolo, oppure un animale con un handicap, che di solito non vengono neanche guardati. Un adulto ti darà amore come se fosse cucciolo.

Un animale handicappato spesso ha menomazioni che non compromettono assolutamente una vita normale... siamo solo noi che ci facciamo dei problemi per loro!.

Evitate i negozi che tengono animali in vetrina e gli allevatori con tante razze sempre disponibili, quasi sicuramente sono cuccioli importati dall’Est Europa che hanno subito gravi sofferenze, sono molto spesso portatori di gravi malattie, e di razza molto incerta.

STERILIZZAZIONE

Se adotti una femmina (ma anche un maschio), valuta la sua sterilizzazione! Eviterai cucciolate indesiderate.

Non pensare che in qualche modo riuscirai a sistemare i cuccioli, canili e gattili sono sempre sovraffollati e di certo non hanno bisogno di aumentare il numero dei loro ospiti!

La sterilizzazione delle femmine (soprattutto se fatta in giovane età) eviterà inoltre i calori a vuoto che a lungo andare possono portare gravi malattie, come tumeri mammari ed infezioni uterine.

Gli animali sterilizzati vivranno più a lungo e senza inutili stress e pericoli.

VACANZE

Se decidi di andare in vacanza, ricordati anche del tuo amico a 4 zampe! Valuta se puoi portare con te il tuo animale e cerca i luoghi in cui l’accettano, perchè in tua assenza potrebbe soffrire di solitudine.

Su internet puoi fare una ricerca su siti come: www.dogwelcome.it , www.iopossoentrare.it

Se non puoi portarlo con tecerca tra amici, parenti e vicini di casa il suo temporaneo “dog/cat-sitter”; preferibilmente persone che frequantino già la vostra casa.

In alternativa, esistono pensioni per animali.

Lasciate sempre la vostra rintracciabilità per i casi di emergenza.

Ricordate a chi si prenderà cura dell’animale in vostra assenza che avrà la responsabilità della sua salute e di non esitare a chiamarvi in caso di necessità.

Ignorare un cattivo stato di salute è considerato maltrattamento, e quindi punibile a norma di legge!

SMARRIMENTO

Chiunque smarrisca il proprio cane è tenuto a darne immediata segnalazione all’URP o direttamente alla Polizia Municipale.

I provvedimenti da metetre subito in atto allo smarrimento del proprio animale sono:

  1. affiggere nella zona dello smarrimento numerosi cartelli dove sia indicata una breve descrizione del cane, meglio se corredata da una foto, ed il numero di telefono del proprietario. Porre questi cartelli se possibile specialmente nei punti di transito di proprietari di cani (giardini o piazzali), negli ambulatori veterinari della zona e nei luoghi di transito di molte persone (ad es. supermercati ecc...)
  2. avvisare, oltre che il proprio canile di competenza, anche i canili ASL limitrofi ed i canili privati o di associazioni più importanti sul territorio. Qualora non si dovesse riuscire a ritrovare l’animale entro pochi giorni, ricontattare nuovamente tutti questi indirizzi.
  3. inserire una foto del cane con la descrizione della località dove è stato smarrito ed il numero di telefono del proprietario sul sito: www.animalipersieritrovati.org
  4. lasciare la propria segnalazione alle sezioni animaliste più vicine, avendo cura di ricordare di avvisare in caso di rinvenimento dell’animale, al fine di poter cancellare la segnalazione
  5. contattare le radio ed i giornali locali che solitamente hanno a disposizione uno spazio di annunci gratuiti per le segnalazioni di questo genere
  6. effettuare delle ricerche in zona non limitandosi mai alla stretta cerchia di vie dove il cane è stato smarrito in quanto molti cani possono compiere tragitti molto lunghi anche in poche ore

Se il cane viene rinvenuto dal canile civico competente per territorio, il proprietario ha diritto di ottenerne la restituzione previo il pagamento di una sanzione che può essere prevista da regolamenti comunali esistenti ed il rimborso delle spese sostenute dall’Amministrazione per il mantenimento del cane in canile. La legge 281 prevede che il cane vagante ritirato dal competente canile civico possa essere restituito immediatamente al legittimo proprietario solo se registrato all’anagrafe canina con microchip o tatuaggio.

Chiunque smarrisce il proprio gatto, dovrebeb porre in atto tutte le misure previste sopra per i cani, tranne ovviamente tralasciando di segnalare lo smarrimento ai canili pubblici e privati. Intensificare le ricerche personali da svolgere in zona perchè, se un cane randagio attira solitamente l’attenzione della gente e può avere maggiori possibilità di essere ritirato da qualcuno, questo normalmente non avviene per i gatti che sono spesso scambiati per semplici randagi.

RITROVAMENTO

Quando vi imbattete in un gattino abbandonato o un cane sul ciglio della strada, se non peggio buttato nel cassonetto dei rifiuti, SOCCORRETOLO IMMEDIATAMENTE! Potreste essere la loro unica speranza di sopravvivenza... chi passerà dopo di voi potrebbe non essere altrettanto benevolo!

CONTROLLATE SEMPRE SE L’ANIMALE PORTA UN COLLARE E SE VI SONO CIONDOLI (esistono porta indirizzi/num.telefono che potrebbero essere scambiati per campanelli) O MEDAGLIETTE, potreste trovare un riferimento utile che possa far tornare il nostro amico dal suo padrone immediatamente!

Se non vi sono riferimenti, dovete contattare i vigili Urbani che saranno OBBLIGATI  ad intervenire appoggiandosi a strutture convenzionate.

Fate comunque un volantino (possibilmente con foto) dell’animale e tappezzate il luogo in cui l’avete trovato ed altri punti strategici quali negozi di animali e veterinari.

Potete anche tenerlo per alcuni giorni nel tentativo di farlo ritrovare/adottare... potreste evitargli la stressante esperienza di un canile/gattile!

Bisogna comunque SEMPRE segnalare il ritrovamento ai vigili per non essere accusati di appropazione indebita!

EMERGENZA CUCCIOLO

Hai trovato un gattino od un cagnolino di pochi giorni?

Sappi che occuparsi di cuccioli così piccoli richiede un certo impegno. Se il tempo che potresti dedicargli non è sufficiente, chiedi aiuto ad amici e parenti od alle associazioni animaliste della zona. Informazioni utili puoi chiederle al veterinario od alle associazioni.

Più l’animaletto è piccolo e più è difficile assicurargli la sopravvivenza. Un primo tentativo è quello di cercare se in zona ci sono femmine che allattano cuccioli di età non troppo diversa per metterlo a balia. Di solito le mamme accettano il nuovo arrivato senza troppe difficoltà e lo adottano fra i nuovi fratellini. Questa, dove possibile, è la soluzione migliore.

Riportiamo i punti fondamentali di primo soccorso, che potrai trovare cliccando su:

GATTINI

LEGGI SULLA TUTELA DEGLI ANIMALI

A CHI RIVOLGERSI:

Per la zona di Cento

Polizia Municipale tel. 051 6843190

Volontari A.T.A.

Volontari Enpa

[Home] [chi siamo] [adozioni] [CANI] [banchetti] [Consigli utili] [Help gattini] [leggi] [links] [numeri utili] [soci] [5x1000]

Copyright © A.T.A. onlus 2010 - Codice Fiscale 90010320381